Le 5 regole da seguire affinchè i clienti reputino il tuo sito e-commerce sicuro

Ci sono siti che attraverso un Marketing imponente on-line e off-line ha reso chiaro il loro status di e-commerce sicuro. Chi non conosce la Garanzia dalla A alla Z di Amazon o le garanzie sulle transazioni di Yoox, piuttosto che l’efficienza del customer service di Zalando, Asos per citarne alcuni?

Purtroppo però essi rappresentano solo il 10% degli e-commerce presenti sul Web.

Il restante 90% è rappresentato da negozi retail di piccole e medie dimensioni che hanno aperto il proprio canale di vendita online, a supporto della vendita diretta in negozio.

Cosa fare quindi per costruirsi una reputazione e spingere il cliente a fidarsi di noi pur non avendo una storicità ?

Di seguito ti mostreremo i primi 10 passi da seguire per apparire un sito e-commerce sicuro.

1 – Rendi visibili i dati e i contatti della tua azienda

E’ importante dare un’ identità al tuo e-commerce mettendo a disposizione tutti i dati della tua azienda che potranno tornare utile al cliente per informarsi su di te e per cercare dei feedback sul web.

La ragione sociale o il nome della tua azienda, il numero di partita IVA, l’indirizzo di residenza, un contatto e-mail amministrativo e un numero di telefono dedicato al Customer Service.

2 – Mostrare i feedback dei clienti

La prima azione che compie un utente quando si imbatte su di un sito nuovo è verificare la reputazione che quel e-commerce ha sul Web.

La prima fonte e anche quella più attendibile è rappresentata dai feedback che i clienti di un e-commerce lasciano successivamente all’acquisto di un prodotto e/o servizio.

Fai in modo che sin dalle prime vendite i clienti compiano questa azione. offri loro degli sconti o semplicemente invia una mail di ringraziamento in cui chiedi un commento sulla recente esperienza di acquisto.

Questo aiuterà non solo i futuri clienti a lasciarsi andare all’acquisto sul tuo shop, ma sarà anche ben visto da Google che ti darà maggiore visibilità col tempo.

3 – Utilizza metodi di pagamento sicuri

I clienti, prima di procedere con un acquisto on-line verificano i metodi di pagamento. Utilizza sistemi di pagamento sicuri e riconoscibili, primo fra tutti Paypal, che offre la protezione acquisti fino alla consegna del prodotto e garantisce il 100% cashback in caso di frodi.

Sono milioni gli utenti che utilizzano questo servizio. E’ possibile pagare tramite questo strumento aprendo un conto Paypal oppure utilizzando qualsiasi carta di credito e debito senza alcuna registrazione.

Utilizzare metodi di pagamento sconosciuti, indurrà il cliente a cercare lo stesso prodotto su un sito e-commerce concorrente che utilizza Paypal.

Se ti è possibile, offri la possibilità di pagare alla consegna, questa scelta potrebbe darti qualche vantaggio per i primi ordini dei nuovi clienti, che non si vedrebbero obbligati a rilasciare dati sensibili su un sito “sconosciuto”.

Se la “customer experience” non avrà intoppi, molto probabilmente quel cliente in futuro utilizzerà la sua carta di credito.

3 – Termini legali chiari

Pubblica delle pagine chiare sui Termini legali del sito e sulla Privacy. I clienti oggi sono molto attenti a questi aspetti e vogliono comprendere come utilizzerai le loro informazioni personali prima di compiere una transazione.

Stabilisci regole semplici e comprensibili relativamente a tutti gli aspetti legali legati all’attività del tuo e-commerce e a tutte le eventuali operazioni da compiere in caso di contenzioso con il cliente.

4 – Utilizza il certificato SSL (Secure Sockets Layer)

I certificati SSL sono protocolli standard che proteggono le comunicazioni via Internet; assicurano cioè che le informazioni sensibili fornite dagli utenti sul web (come password, dati personali e numeri di carte di credito) rimangano riservate e non vengano in alcun modo intercettate da terze parti; questo avviene grazie a una comunicazione criptata tra il client server e il server web.

Google ha da qualche anno reso obbligatorio l’utilizzo di questo certificato e segnala come “non sicuro” qualsiasi sito web non utilizzi questo protocollo.

5 – Stabilisci regole chiare di spedizione e reso

Poche regole sulla spedizione, semplici e chiare da comprendere sono alla base di qualsiasi e-commerce di successo.

Fai in modo che siano chiari i tempi, i costi e le tipologie di spedizioni usate. Dedica una sezione apposita ai resi che saranno l’aspetto più delicato da gestire durante la transazione con il cliente.

Per concludere, col fine di fare sembrate il tuo e-commerce sicuro ti consigliamo di creare delle sezioni del sito in cui mettere in risalto tutti gli aspetti relativi a spedizioni e resi gratuiti, al cashback dei clienti per gli ordini restituiti e tutti quei punti che potrebbero rappresentare un valore aggiunto per il tuo e-commerce.

Se vuoi maggiori consigli o vuoi richiedere una consulenza in merito a questi aspetti appena trattati, non esitare a contattarci.

Leave a Reply